Controllo Accessi in Tribunale

Identificazione Automatica di Veicoli in un Sistema di Controllo Accessi


Premessa

Un Palazzo di Giustizia del centro Italia, la necessità di gestire gli accessi all’area di parcheggio interno in modo automatico, garantendo nel contempo un livello di sicurezza adeguato alla struttura.

La richiesta

Inizialmente sono state considerate richieste di soluzione sia con l’utilizzo di un economico sistema a Lettura Targhe (OCR), sia con l’impiego di sofisticati sistemi RFID in tecnologia sia attiva sia passiva. La lettura delle targhe, soluzione più economica consente una buona identificazione (anche se con un errore del 10%) è anche molto semplice dal punto di vista della gestione in quanto non occorre consegnare nessun Tag, ma basta inserire dei numeri di targa in apposito database.
Da considerare però l’errore presente nella rilevazione (su 100 accessi 10 di essi potrebbero richiedere l’intervento di assistenza) e le difficoltà di identificazione in caso di condizioni climatiche avverse come pioggia, nebbia o neve o comunque tutto ciò che può ridurre la perfetta visibilità della targa, specialmente per quanto riguarda quella anteriore, posta in posizione decisamente più critica. Per contro i sistemi RFID sono capaci di offrire una assoluta sicurezza con codice criptato (invece del codice facilmente fotocopiabile del sistema ottico), garantiscono il 100% di letture in qualsiasi condizione climatica, superando ampiamente i limiti della rilevazione ottica.

La soluzione

La soluzione è stata quella di integrare entrambe le tipologie di sistema, utilizzando la tecnologia RFID per il controllo degli accessi più frequente e con cadenza quotidiana e il sistema OCR per la rilevazione degli accessi saltuari o di minore importanza di utenti sprovvisti di Tag RFID. Per questa soluzione si è resa necessaria l’integrazione dei due sistemi di identificazione con un Software in grado di gestire un unico Data Base.
La soluzione è stata infine trovata nella integrazione di un sistema di “Total Gate Control” utilizzante un Reader TagMaster LR-6. L'
LR-6 Reader
agisce da unità master per il Varco ed è in grado di controllare, anche contemporaneamente, la presenza di un tag sulla vettura ed il codice alfanumerico della targa ricevuto dalla Camera OCR. Un sistema perfettamente integrato, completamente parametrizzabile con database direttamente disponibile sul Reader LR-6 e navigabile mediante browser Web da PC mediante collegamento in rete locale LAN TCP/IP. Possibile anche una archiviazione delle immagini relative ad ogni accesso o tentativo. Una installazione essenzialmente semplificata infine a 2 sole componenti.

I risultati

La possibilità di controllo sul varco è totale grazie alla doppia tecnologia di identificazione che rende molto versatile la concessione delle autorizzazioni (Tag + OCR) oltre a rendere possibile una funzionalità di cattura delle immagini associate ad ogni passaggio. Il fattore sicurezza è molto debole nel controllo visivo della targa (facile contraffazione) sicuramente di alto livello invece la garanzia offerta dal Tag RFID (codice univoco invisibile e criptato trasmesso a radiofrequenza). Interessante la possibilità utilizzare due Tag e concedere l’accesso con un controllo di “lettura in associazione” di essi (veicolo e conducente) oppure di un Tag associato ad uno o più codici targa.




Global Partners