Controllo Accessi e Sicurezza.

Varchi Ministero Sviluppo Economico


Premessa


Il MiSE, Ministero dello Sviluppo Economico richiedeva di poter dotare la propria sede di Via Molise di un controllo accessi dal valore aggiunto in termini di sicurezza. All’interno di detta sede infatti è presente il CED ovvero il nodo informatico centrale del MiSE, in esso sono concentrati tutti i servizi e le funzionalità necessarie alla raccolta, elaborazione ed erogazione delle informazioni di carattere Istituzionale. All’interno risiedono quindi apparati per la connettività locale e geografica che compongono la rete MiSE, oltre a tutti i server necessari alle attività di elaborazione.

La richiesta


Il cliente necessitava di un sistema in grado di automatizzare la registazione dei visitaori, effettuare il controllo discreto dei movimenti all’interno del Dicastero e il pronto intervento da parte delle forze di sicurezza in caso di avvicinamento di soggetti non autorizzati ad are a rischio. Oltre alle richieste di sicurezza ed elevate prestazioni il Ministero richiedeva ragionevolmente la possibilità di integrare dove possibile con i dispositivi di controllo accessi e software già presenti per la gestione dei dipendenti.

La soluzione


Compatibilmente con esigenze di privacy dovute si può riportare che la soluzione fornita da TagItalia al main contractor l’integratore specializzato Eltime srl - azienda romana con ormai oltre un quarto di secolo di esperienza nel settore delle soluzioni per il controllo degli accessi - consiste nella fornitura del sistema composito di ben 10 Reader UHF Tagmaster delle linea XT
Reader

Reader
Reader
. Questi sono stati integrati con la soluzione HW e SW per il controllo degli accessi della Solari di Udine SpA, denominata Chech&In, e vengono utilizzati, per la lettura dei Tesserini di riconoscimento. Questi sono dei tag UHF direttamente presenti all’interno delle tessere badge di dipendenti e visitatori in versione Isocard ed utilizzati come documento di riconoscimento. Anche la personalizzazione dei Tag è avvenuta all’interno del project guidato da Eltime così come l’integrazione delle procedure di scanning OCR in grado di attivare in automatico la procedura di acquisizione dei dati contenuti nei documenti di identità dei visitatori. Alcuni dei Reader sono stati installati presso l’ingresso garage, per l’implementazione di un controllo accessi veicolare in modalità NON STOP. Il codice del tag UHF letto da queste dispositivi viene trasmesso all’applicativo gestionale il quale, in tempo reale, elabora il dato e determina il consenso o meno all’accesso. In caso di esito positivo, allora, il controllore di varco al quale sono attestate le antenne provvede all’apertura della barriera carriera permettendo il transito del veicolo. Altri Reader XT sono stati, invece, installati e posizionati in varchi obbligatori in prossimità di aree soggette a controllo interne dell’edificio, con l’intento di tracciare l’eventuale presenza non autorizzata di visitatori in luoghi riservati. In caso di avvenuta intrusione, l’informazione viene automaticamente visualizzata nel software gestionale permettendo un’azione tempestiva da parte del personale di sicurezza.

I risultati


L’utilizzo dei dispostivi XT di TagMaster, ricordiamo Reader dotati di intelligenza interna e non semplici antenne Rfid, grazie al supporto di TagItalia è risultato perfetto per permettete di integrare soluzioni software ed hardware già presenti in rapidità aumentandone esponenzialmente il livello di sicurezza assicurato ma mantenendo la necessaria discrezionalità utile al mantenimento della necessaria rapidità operativa. Si è reso possibile una funzionalità IoT con conseguente invio messaggi real time e presentazione di eventuali Alert. Un sistema di rilevazione delle presenze integrato che fa si che all’imponente edificio possano accedere solo le persone autorizzate così come nelle diverse aree dello stesso e quindi fondamentale per garantire la sicurezza di chi ci lavora o ci si reca per motivi legittimi.




Global Partners